Non tutti sono consapevoli che in casa ci sono tantissimi sprechi energetici. I dati di settore dimostrano che gli sprechi di energia in Italia arrivano ad un valore che supera gli 8 miliardi di euro annui, questo vuol dire che il 30% di questi è in ambito domestico (fonte: Censis). Per questo motivo è necessario capire quali siano i comportamenti da adottare per evitare un consumo eccessivo e risparmiare il più possibile.

Decidere di cambiare fornitore di luce e gas può sembrare una procedura complessa. Niente panico! In questo blog ti mostreremo come, con pochissimi accorgimenti e documenti, eseguire lo “switch” sarà più facile che bere un bicchier d’acqua. 
Prima di effettuare il passaggio, ecco alcune cose che devi necessariamente sapere:

Le misure straordinarie adottate per contrastare la diffusione della pandemia da Covid-19 hanno costretto l’intera popolazione a confinarsi all’interno delle proprie abitazioni, svuotando i luoghi d’incontro e le strade di ogni città. Nel giro di poche settimane la natura ha saputo riprendersi i suoi spazi, consentendoci di assistere “a distanza” a fenomeni mai visti prima.

Ogni mese si presenta l’incombenza di dover pagare le utenze dei consumi domestici di luce e gas e sistematicamente ci sforziamo di capire le varie voci degli importi in fattura. Il più delle volte, dopo qualche tentativo, siamo costretti a desistere perché non riusciamo a comprendere alcune di queste voci.