Il 29, 30 e 31 gennaio sono i giorni della merla e, secondo tradizione, vengono definiti come i giorni più freddi dell’anno.

La spiegazione della locuzione deriverebbe da una leggenda secondo la quale una merla e i suoi piccoli, in origine neri come i maschi della stessa specie, per ripararsi dal gran freddo si rifugiarono dentro un comignolo, dal quale emersero il 1º febbraio, tutti grigi a causa della fuliggine. Da quel giorno i merli femmina e i piccoli furono grigi.

Decenni di rilevazioni meteorologiche hanno sconfessato questa leggenda, ciononostante non servono statistiche a dimostrarci che gennaio e febbraio siano i mesi in cui la voglia di rientrare a casa, accendere il riscaldamento e godersi il tepore casalingo sia particolarmente emergente.

Dopo aver trascorso la giornata a combattere contro la rigidità del freddo spietato non c’è niente di meglio che godersi un momento di relax e distensione… Sensazione di benessere che viene completamente neutralizzata nel momento in cui si riceve la prima bolletta del gas.

Questo articolo ti servirà ad ottimizzare i consumi non dovendo rinunciare al tepore degno di una dimora accogliente.

Mettendo in pratica i nostri consigli riuscirai a risparmiare senza rinunciare a quella bellissima sensazione di calore che ti avvolge e ti coccola, preservando la tua salute e quella della tua famiglia.
Scopriamo insieme quali abitudini introdurre nel nostro quotidiano:

 

✅ Spegni il riscaldamento prima di coricarti;
Se gli ambienti hanno raggiunto una temperatura ottimale, la scelta strategica sarebbe quella di far raffreddare i termosifoni perché durante la notte, se si è al caldo sotto le proprie coperte, non si avverte l’esigenza di ulteriore fonte di calore.
Inoltre è importante considerare anche che la temperatura troppo elevata potrebbe non essere più percepita come benefica e al contrario potrebbe persino causare malumori e malanni in quanto il troppo caldo minaccia il sonno.
Spesso si tende a creare in casa un microclima quasi tropicale. Esagerare però può causare diversi disturbi: si va dal naso chiuso al mal di testa fino al mal di gola che, spesso, si può trasformare in tosse secca. Il tutto, inoltre, contribuisce a diffondere il malumore.

Quando ci si accinge a mettersi a letto, infatti, sarebbe meglio provvedere a creare un clima ottimale. Perché? L’eccessivo calore è il nemico numero uno del sonno.

 

✅ Regola il termostato su una temperatura media costante quando sei in casa;
Una delle soluzioni più determinanti per attuare questa strategia è quella di impostare una temperatura media costante di 20°C quando vi è qualcuno a popolare la casa.
L’utilizzo del riscaldamento per molte ore comporta notevoli differenze di funzionamento, tra cui un impiego di potenza minima della caldaia considerando che lavorerà solo al fine di mantenere costante la temperatura raggiunta; basta meno potenza per mantenere la casa calda, di conseguenza la caldaia tenderà a preservarsi negli anni e i consumi saranno notevolmente ridotti.

 

✅ Usa sempre il timer automatico per ottimizzare i consumi;
Attraverso questo comodissimo strumento i costi relativi al riscaldamento potrebbero notevolmente ridursi semplicemente programmando orario di accensione, orario di spegnimento e temperatura tale da garantire comfort e controllo dell’umidità.
Ricorda sempre che minore è la differenza tra la temperatura interna e quella esterna, e più bassa sarà la bolletta.

 

✅ Installa guarnizioni per infissi e para spifferi per evitare infiltrazioni da porte e finestre;
oggetti obsoleti ed estremamente semplici, posso essere molto utili e proteggerci dalle correnti d’aria in casa.
Inoltre, applicare pannelli isolanti e guarnizioni per soffocare gli spifferi d’aria riduce i tempi di riscaldamento e ne previene la conservazione.
In questo modo i benefici non saranno solo economici ma anche funzionali.

 

✅ Elimina tutti gli ostacoli davanti ai termosifoni;
togliere oggetti dal termosifone migliora notevolmente le prestazioni dell’’impianto. Un consiglio utile è quello di evitare abitudini come quella di asciugare il bucato sul termosifone e di lasciare la caldaia accesa quando porte e finestre non sono chiuse.

 

✅ Fai sfiatare i termosifoni con una certa cadenza per ottenere sempre il massimo dell’efficienza.
Faciliterà il passaggio dell’acqua calda e si avrà un riscaldamento omogeneo in tutto il calorifero.